DELEGAZIONE LISTA ConTE DAL PRESIDENTE CNA LUCIANO CHIESTI PROVVEDIMENTI EMERGENZIALI

logo lista

CASSA FORENSE, PRESENTATO AL PRESIDENTE LUCIANO IL NOSTRO PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI EMERGENZIALI IN FAVORE DEI COLLEGHI

Gentilissime Colleghe,

Gentilissimi Colleghi,

nei giorni scorsi, Vi ho scritto per presentarVi il nostro progetto di “Riforma” da presentarsi a Cassa Forense.

A seguito di quella comunicazione/mail – che ha raccolto un riscontro entusiastico da parte di tantissimi Colleghi romani – siamo stati contattati dal Presidente della Cassa, Avv. Nunzio Luciano, che in 24 ore – la mattina del 12 febbraio – ha ricevuto una nostra Delegazione della Lista “Movimento Forense-AFEC ConTE”.

Nel corso dell’incontro, la nostra Delegazione ha illustrato al Presidente Luciano, il dettaglio della nostra proposta, insistendo, soprattutto, su quelle che – a nostro giudizio, e seguendo l’idem sentire di migliaia di Colleghi – sono le 3 grandi priorità sulle quali la Cassa dovrebbe dare risposte.

Tre provvedimenti emergenziali in questo momento indispensabili:

  • una moratoria ed il superamento delle attuali rigidità per cui chi è in arretrato con i contributi e non può accedere ad alcun beneficio, almeno prevedendo la possibilità di pagare mediante la cessione dei crediti;
  • l’acquisto pro solvendo dei crediti verso clienti confermati – o almeno verso la PA – a tassi non speculativi, con la costruzione di una struttura che supporti i COA per la gestione del recupero del credito del compenso professionale, vera “piaga” oggi che uccide tanti Studi di Colleghi;
  • la costituzione di un nuovo sistema di pagamento rateale del contributo previdenziale, che abbia un interesse agevolativo, altamente competitivo, e che consenta l’adempimento dei Colleghi in un lasso di tempo compatibile con la crisi economica.

Il Presidente della Cassa Forense ha molto apprezzato il nostro metodo di interlocuzione propositiva. Metodo che – ha sottolineato – auspica possa diventare il modello nelle relazioni tra la CF da un lato e i Consigli dell’Ordine e le Associazioni maggiormente rappresentative dall’altro.

Nel merito, l’Avv. Luciano ci ha illustrato come la Cassa si sia recentemente attivata sul tema della rateizzazione e come sia disponibile a valutare la sostenibilità economico-finanziaria delle altre nostre proposte in tema di moratoria e acquisto dei crediti.

Naturalmente, l’incontro del 12 febbraio è solo un primissimo punto di partenza, che però ci conforta ulteriormente nella convinzione che le nostre idee vadano nella giusta direzione di sostegno ai Colleghi e che il nostro metodo sia l’unico risolutivo se si vogliono davvero cambiare le cose.

Per fare tutto questo abbiamo bisogno del Vostro sostegno alle prossime elezioni dell’Ordine per costruire, insieme a Voi, un Consiglio che possa agire da forte interlocutore verso Cassa Forense, al fine di ottenere queste “rivoluzionarie” iniziative.

Alle elezioni dei prossimi 9, 10, 11 e 12 marzo, Vi chiediamo di sostenere la coalizione “Movimento Forense-AFEC ConTE”, votando con un solo click tutti i candidati della Lista.

Possiamo cambiare il COA, possiamo cambiare la Cassa Forense, possiamo cambiare la nostra vita professionale.

Con il mio più caro e cordiale saluto.                                                                                 Antonio Conte

Antonio Conte

Antonio Conte nato a Roma il 30/8/63, successivamente agli studi classici, svolti al Convitto Nazionale Romano, ha conseguito laurea in Giurisprudenza a pieni voti, in data 22/7/88 presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università “La Sapienza” di Roma.
Ha ricoperto incarichi accademici, e precisamente ha collaborato con diverse Cattedre dell’Istituto Diritto Privato dell’Università “La Sapienza” di Roma, per un periodo di oltre 12 anni dal 1989 al 2001.
Per quanto attiene alla professione forense lo stesso è abilitato all’esercizio dal 31/10/1991.
Inoltre, ha esercitato la carica di Vice Pretore Onorario, presso la I° Sezione della Pretura Civile di Roma, via Lepanto 4, con ruolo personale confermato nel triennio 1994 - 1997.
Nel febbraio dell’anno 2000, il sottoscritto Antonio Conte è stato eletto Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Roma per il biennio 2000/2001, risultando il più giovane Consigliere mai eletto all’Ordine di Roma, con oltre 1.300 preferenze.
Altresì è stato eletto Delegato del Consiglio dell’Ordine di Roma negli ultimi tre Congressi Nazionali dell’Avvocatura e del Consiglio Nazionale Forense, sempre eletto a grandissima maggioranza dagli Avvocati Romani. Inoltre, sono stato per oltre due anni nel direttivo dell’AIGA (Associazione Italiana Giovani Avvocati), espressione qualificata della giovane Avvocatura Romana.
Eletto Consigliere dell’Ordine dal 2004 ad oggi, ricoprendo la carica di Segretario per quattro anni e Presidente per due.
Attualmente ricopre la carica di Consigliere essendo stato eletto con poco meno di 4000 voti nello scorso febbraio 2012.

Lascia un commento