ESISTE UNA “BELLA” AVVOCATURA “UNDER 35”!

afec_giovani2Cari Colleghi,

 

esiste a mio parere una bella Avvocatura formata da giovani Avvocati con la A maiuscola i quali hanno saputo coniugare sapientemente gli insegnamenti, l’esperienza, l’eccellente professionalità dei “buoni” e valenti Maestri con l’entusiasmo, la vitalità e il dinamismo proprie dell’età che ci contraddistingue.

Mi domando: perché nel comparto economico (soprattutto estero) assistiamo alla crescente affermazione di una classe di ottimi manager la cui età non supera i 35 anni, mentre nelle professioni giuridiche italiane questo è quasi impensabile?

Perché grandi e potenti multinazionali straniere affidano la loro gestione finanziaria a professionisti che in Italia, invece, verrebbero considerati ancora “in erba”?

Una risposta molto probabile potrebbe essere perché essi, nonostante la loro giovane età, riescono a raggiungere  risultati eccellenti, grazie all’elevata qualità della propria  professione che per altro è coadiuvata dall’uso di strumenti di lavoro innovativi (mezzi tecnologici e linguaggi interpretativi d’avanguardia) in grado di stare al passo con i tempi.

Ritengo pertanto che, anche nel nostro campo, possa avere un ruolo fondamentale l’associazionismo di giovani avvocati capaci di conciliare gli insegnamenti dei Maestri e l’applicazione dei loro metodi  con la forza delle idee più innovative,consegnando realmente ai giovani le associazioni forensi giovanili e la loro gestione e dirigenza.

Noi giovani dell’AFEC siamo consapevoli di questo e orgogliosi di vantare quelle eccellenti tradizioni a cui la nostra professione è inevitabilmente debitrice.

Si vuole, in sintesi essere protagonisti di un cambiamento con senso di responsabilità e realismo senza ipotizzare soluzioni impossibili ma cercando di operare con energia dall’interno delle istituzioni.

Per fronteggiare l’attuale emergenza occorre certamente assumere in primo luogo posizione chiare, univoche e responsabili, che facciano pervenire alla categoria tutta quella forza necessaria per raggiungere nuovi traguardi, creare delle nuove opportunità lavorative a cui TUTTI possano avere l’aspirazione di accedere sollecitando immediatamente un tavolo di confronto con il mondo economico e politico.

Per questi e moltissimi altri motivi vi invito ad essere propositivi affinché si possa tutti insieme, entro il più breve termine, dare corso alle più opportune e concrete iniziative non necessariamente “contro qualcuno” ma sicuramente verso “qualcosa di veramente nuovo”.

AFEC Giovani

Walter Mastropasqua

Walter Mastropasqua

Avvocato, nato a Roma il 23 maggio 1979.

Presidente dell’AGL (Associazione Giovani Legali) Sez. di Roma.

Componente dell’Osservatorio sulla Rappresentanza dei Cittadini.

Consulente dell’Assessorato ai Lavori Pubblici del Municipio XX.

Membro del Comitato di Indipendenza ed Imparzialità dell’Istituto di Certificazione Europeo del Personale.

Ex Componente della Commissione Giovani Avvocati e Sportello del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma.

Agente F.I.F.A. abilitato dalla Commissione per gli Agenti di Calciatori presso la F.I.G.C. a seguito del superamento della relativa prova di esame.

Professore a contratto di Diritto Pubblico Comparato (Ricercatore a t.d. L. 230/05) presso la Facoltà di Giurisprudenza della Università degli Studi Guglielmo Marconi.

Relatore a vari convegni nazionali tra cui il convegno “ Il futuro dei giovani avvocati – Il ruolo delle Istituzioni, delle Associazioni e dell’Organismo Unitario dell’Avvocatura” organizzato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma (15 settembre 2010).

Autore di diversi articoli tra cui: “Considerazioni sul concetto di opinione pubblica” pubblicato sui Quaderni dell’Osservatorio sulla rappresentanza dei cittadini – edito da Gangemi Editore.

Lascia un commento