La corsa al voto

La Lista Mauro VaglioLeggo qualche giorno fa, su un invito giunto per email da Matteo Santini, stimato Collega peraltro attualmente in forza al nostro Consiglio dell’Ordine, che le elezioni si terranno il 15 di gennaio prossimo , e nei successivi quattro giorni.

Come sapete io, come presidente dell’Associazione Forense Emilio Conte, sono alle prese con il nostro referente Antonio Conte e gli amici del Movimento Forense con la problematica costituzione di una lista forte e coesa di ben 25 candidati, oramai virtualmente imposta dal recente regolamento governativo del 24 novembre in attuazione della Riforma Forense.

Accidenti, mi dico, siamo in grande ritardo! Come se non bastasse gli esponenti della Lista Vaglio non stanno certo facendo un mistero della loro convinzione di spazzare via ogni avversario.

Certo, sarebbe stato lecito aspettarsi la fissazione di una data più congrua, – non abbiamo certo ragione di dubitare della veridicità di quello che riferisce l’Avv. Santini, anche se ci viene riferito dall’Avv. Conte che non esiste ancora alcuna delibera consiliare –: che se ne prenda atto e si proceda!

Vado dunque a “spiare” gli avversari, per capire le divergenze e le – spero – convergenze con i nostri programmi ed obiettivi elettorali ma… dura a credersi, il programma che i candidati riferiscono potersi leggere sul sito web della leggendaria lista “Mauro Vaglio”, è incredibilmente in costruzione (vd. print di oggi 7 dicembre 2014 h. 10,51 http://www.lalistamaurovaglio.com )!

O meglio, ovviamente, lo è il sito.

Dunque mi avventuro sui social, dove imperversano tutti i consiglieri dell’attuale maggioranza consiliare ( lo dico ovviamente con ironia, essendo AFEC ed il sottoscritto più o meno onnipresente nell’illusoria speranza di dare informazioni utili ai Colleghi), ma ancora delusione: nemmeno i nomi dei candidati https://www.facebook.com/lalistamaurovaglio !

Vado sul canale di un altro storico ed eminente rappresentante della politica forense romana, Avv. Paolo Nesta, e mi accorgo che anche la sua lista è rimasta ferma a sedici candidati … http://www.paolonesta.it/attachments/article/4710/afg_elezioni_2015_1.pdf

Ed intanto piovono i ricorsi sul regolamento elettorale. D’altro canto, che l’interpretazione della norma della 247 fosse difficilmente coordinabile con l’ipotesi concepita dal Governo è sotto gli occhi di tutti: mi pare di averlo già detto (http://community.afec.it/forum/domande-ai-colleghi/consiglio/115-regolamento-elezioni-contro-la-legge-e-contro-la-logica ).

Mi pare inoltre che il termine di presentazione delle liste sia di 10 giorni rispetto alla data delle elezioni, al lordo delle festività natalizie. Faremo in tempo a comunicare ai Colleghi, che non hanno certo bisogno di assistere a queste “commedie all’italiana”, le nostre idee e programmi?

Noi non molliamo comunque e continuiamo a lottare per ridare voce agli Avvocati.

Un cordiale saluto,

Marco De Fazi

Marco De Fazi

L'Avvocato Marco De Fazi, classe 1961, si è laureato nel 1986 ed si è abilitato alla professione nel 1990: è cassazionista dal 2002 e lavora nello studio associato di famiglia. Ha ereditato dal padre, Avv. Walter De Fazi (mancato nel 2011 dopo 60 anni di professione), la passione per la responsabilità civile. Ha fatto parte di commissioni di studio consiliari ed associative, ed è stato per dieci anni il rappresentante italiano del network europeo PEOPIL (Pan-European Organization of Personal Injury Lawyers). Parla e scrive fluentemente inglese ed in misura più scolastica francese. Ha fatto parte della Commissione per l'esame di Avvocato 2007 ed è membro storico del Direttivo dell'Associazione Forense Emilio Conte, di cui ora è il presidente. Membro attivo della NIABA, associazione USA di avvocati italo-americani.

Lascia un commento