NUOVO CODICE DEONTOLOGICO FORENSE

Il Consiglio Nazionale Forense ha inviato la settimana scorsa il testo aggiornato del Nuovo Codice deontologico forense, unitamente alla Relazione illustrativa, al Ministero della Giustizia per la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Adempimento quest’ultimo previsto proprio dalla legge forense 247/2012 per suggellare l’obiettivo di tutela dell’affidamento della collettività alla correttezza nell’esercizio della professione forense.

Un nuovo codice deontologico, lo ha definito il presidente Alpa durante la presentazione ai Presidenti degli Ordini, “ moderno ed aggiornato, che configura l’Avvocato del nuovo millennio a fianco dei cittadini, delle imprese, degli organismi intermedi, con le sue capacità di assistenza e soprattutto di consiglio”.

Il testo inviato al Ministero, unitamente alla relazione illustrativa, è consultabile accedendo al sito istituzione del CNF all’indirizzo Nuovo Codice deontologico Forense

nuovo codice deontologico forense
Marco De Fazi

L'Avvocato Marco De Fazi, classe 1961, si è laureato nel 1986 ed si è abilitato alla professione nel 1990: è cassazionista dal 2002 e lavora nello studio associato di famiglia. Ha ereditato dal padre, Avv. Walter De Fazi (mancato nel 2011 dopo 60 anni di professione), la passione per la responsabilità civile. Ha fatto parte di commissioni di studio consiliari ed associative, ed è stato per dieci anni il rappresentante italiano del network europeo PEOPIL (Pan-European Organization of Personal Injury Lawyers). Parla e scrive fluentemente inglese ed in misura più scolastica francese. Ha fatto parte della Commissione per l'esame di Avvocato 2007 ed è membro storico del Direttivo dell'Associazione Forense Emilio Conte, di cui ora è il presidente. Membro attivo della NIABA, associazione USA di avvocati italo-americani.

Lascia un commento