Autovelox: devono essere periodicamente tarati ed omologati. Cassazione Ordinanza 22499/2018

La Suprema Corte di Cassazione con l’Ordinanza 22499 del 2018, ha stabilito che “tutti gli autovelox devono essere  periodicamente tarati e verificati nel loro funzionamento e l’effettuazione di tali controlli deve essere dimostrata o attestata con certificazioni di omologazione e conformità e non può essere provata con altri mezzi“.

Ed ancora la stessa Corte ha ribadito che “le rilevazioni della velocità mediante apparecchiature elettroniche possono assumere efficacia probatoria privilegiata solo se ne sia attestato il corretto funzionamento e quindi anche la taratura ed il controllo periodico. Le contestazioni dell’opponente circa la mancanza di detti controlli afferisce, difatti, direttamente all’idoneità della fonte di prova impiegata per l’accertamento delle infrazioni, idoneità che l’amministrazione è tenuta a dimostrare… l’omessa indicazione nel verbale d’accertamento delle caratteristiche dell’apparecchiatura di rilevazione della velocità (ed in particolare della corrispondenza di essa al tipo omologato) non comporta l’invalidità dell’accertamento, ma la contestazione dell’idoneità della fonte di prova (in sede d’opposizione ai sensi dell’art. 205 C.d.S.) sottopone la P.A. all’onere di integrare la documentazione al fine di rendere inoppugnabile la rilevazione“.

 

Cassazione Ordinanza 22499 del 2018

Claudio Nicolais
Claudio Nicolais

Avvocato che si occupa principalmente di Diritto Civile, sia a livello contenzioso che di consulenza. In particolare, si occupa dell’attività giudiziale e stragiudiziale nel campo dell’infortunistica e responsabilità medica (esperienza di trattazione di sinistri mortali), diritto assicurativo, recupero credito, esecuzioni mobiliari ed immobiliari, (nominato dal Tribunale di Roma custode giudiziario in alcune esecuzioni immobiliari nonché legale della procedura per la liberazione degli immobili), sfratti, condominio, locazioni e diritti reali, successioni (Curatore Eredità Giacente nominato dal Tribunale di Roma) tutela del consumatore, codice del consumo, tutela dei diritti del viaggiatore, diritto sportivo, diritto di famiglia, diritto commerciale bancario e fallimentare, diritto del lavoro, mediazione immobiliare, inquinamento derivante da forniture di carburante, redazione contratti e pareri.
Responsabile del sito www.afec.it.
claudionicolais@studiolegalenicolais.it