RIVOLUZIONE NEL DIRETTIVO AFEC

riforma-avvocati-forense-sogno-we-have-a-dream-Cds-consiglio-degli-studenti-federicoII-carmine-russo-presidente-degli-studenti-federicotv-610x225Come avrete intuito dalle comunicazioni che si stanno succedendo il Direttivo dell’Associazione Forense Emilio Conte ha vissuto un radicale rinnovamento.

 

Accanto ai nostri ineguagliabili soci fondatori, gli impagabili Paolo Berruti, Marco Ieradi, Rosario Rao, Cristiana Arditi di Castelvetere, Livia Rossi, Tommaso Marvasi, Rodolfo Murra, Filippo Paris, Gianni Di Matteo, Giuseppe Lepore  ed i tanti altri che mi scuso di non menzionare, il nuovo direttivo della Associazione oggi risulterà composto da una componente giovane ed operativa: diamo il benvenuto ad Irene Badaracco, Leonardo Vecchione, Walter Mastropasqua, Nicola Scuro, Serena Palombi, Anna Maria Tripodi ed Alessandro Romano Carratelli.

 

Questi giovani, capaci e volenterosi Colleghi sono altresì la spina dorsale della neonata associazione “Afec Giovani”, struttura che nasce per “accorciare” le distanze tra chi, affacciandosi alla professione, non vuole vivere disinformato, sente il bisogno di integrarsi con i Colleghi, e sente di aver qualcosa da donare per il miglioramento della nostra quotidianità, vuole insomma far parte di un “Laboratorio” in cui l’Avvocato non è più isolato, ma può condividere problematiche di qualunque genere nell’ambito di una casa aperta a tutti e destinata a restituire un senso di appartenenza all’avvocatura, vuoto che non può ritenersi soddisfatto dalla sola lettura della pletora di email che invadono le nostre caselle di posta elettronica.

 

I giovani saranno capeggiati – in regime di assoluta equivalenza – dalla brillante Collega Irene Badaracco, mentre gli altri ricopriranno le altre cariche verticistiche delle due associazioni.

 

Il patto di sangue con la nostra associazione “sorella” Movimento Forense aiuterà a veicolare i nostri messaggi in modo da implementare una comunicazione dalla forte connotazione interattiva: noi vogliamo una Avvocatura presente, coinvolta e partecipe: AFEC Lab, il nostro laboratorio di giustizia che tra poco avvierà le sue iniziative, costituisce la mia, la nostra scommessa sul futuro.

 

Siamo sicuri di poter contare anche sull’appoggio delle tante associazioni amiche, a cominciare dalla sezione romana dell’AIGA, all’UDAI di Antonio Caliò, agli Avvocati per l’Europa di Domenico Condello, alla AFG di Paolo Nesta, Zaleuco di Tommaso Marvasi, Agifor del duo Testa Galeani (un pensiero affettuoso Per Nico Lauro Grotto), le Toghe degli amici Mobrici De Simone: senza dimenticare gli agguerriti “ragazzi” del Movimento Avvocati Normali di Cristiana Arditi di Castelvetere.

 

A fianco il Consiglio dei Saggi, primo fra tutti il nostro Cansigliere di riferimento Antonio Conte, e ciascuno per la sfera di propria competenza opererà per attivare e moderare i dibattiti sia di politica forense che nell’ambito delle varie materie specialistiche (Livia Rossi nel penale e Cristiana Arditi nel diritto di famiglia, Tommaso Marvasi nel diritto fallimentare e Gianni Di Matteo nel diritto tributario, Marco Ieradi nel diritto sportivo, tanto per citare alcuni esempi).

 

Last but not least, il mio grande predecessore ed attuale Presidente onorario Nicola Colavita, uomo dalle mille risorse e dalla grande verve organizzativa, su cui potremo fare cieco affidamento per rendere i nostri appuntamenti annuali sempre di alto livello e massimo gradimento.

 

Non mancheremo anche di dare il nostro massimo per l’attivazione di servizi, convenzioni e quant’altro possa aiutare i nostri associati a vivere la vita professionale senza quell’angosciante senso di solitudine.

 

Alzate la vostra voce AFEC è pronta ad ascoltare: camminando insieme sarà più facile sorpassare gli altrimenti insormontabili ostacoli ed attacchi che ci piovono addosso da ogni donde.

 

Il Presidente dell’AFEC Marco De Fazi

Marco De Fazi

L'Avvocato Marco De Fazi, classe 1961, si è laureato nel 1986 ed si è abilitato alla professione nel 1990: è cassazionista dal 2002 e lavora nello studio associato di famiglia. Ha ereditato dal padre, Avv. Walter De Fazi (mancato nel 2011 dopo 60 anni di professione), la passione per la responsabilità civile. Ha fatto parte di commissioni di studio consiliari ed associative, ed è stato per dieci anni il rappresentante italiano del network europeo PEOPIL (Pan-European Organization of Personal Injury Lawyers). Parla e scrive fluentemente inglese ed in misura più scolastica francese. Ha fatto parte della Commissione per l'esame di Avvocato 2007 ed è membro storico del Direttivo dell'Associazione Forense Emilio Conte, di cui ora è il presidente. Membro attivo della NIABA, associazione USA di avvocati italo-americani.

Lascia un commento